L'ultimo uomo di Dio
di M. Cascinelli

La storia di un cavaliere, una storia d’amore, una storia nella storia È la storia di un ragazzo semplice, sconosciuto alla storia ufficiale, "un signor nessuno". Nasce a Segrè, un piccolo paese nella Francia settentrionale. Decide di lasciare la fidanzata, la sua famiglia, gli amici per entrare nell'Ordine dei Templari, aiutato in questo dal parroco del paese. Finalmente parte per la guerra, viene aggregato ad un contingente come rinforzo per la difesa di Acri in terra Santa, ma la città cade in mano ai mamelucchi e con essa, poco dopo, tutto il regno cristiano in outremer. Torna a La Rochelle, dopo aver scortato Jaques de Molay a Parigi. Alcuni anni dopo, vengono arrestati tutti i Templari di Francia, ed in seguito in tutta la cristianità. Un giorno fu rinchiuso nella sua cella il Gran Maestro Jacques de Molay, pochi giorni prima che lo stesso fosse giustiziato, egli lo incaricò di scrivere e gridare per lui l'innocenza dell'Ordine, per­ché Jacques era sicuro che Mauricè vivrà per volere della vergine Maria. Dopo anni di prigionia e di torture, il "signor nessuno", venne dimenticato in cella, forse proprio perché non contava nulla. Inaspettatamente succede qualcosa, e deve decidere cosa fare per il resto della sua vita ....
Questo è un romanzo storico, è una storia d'amore, è la rievocazione degli eventi che girano nel periodo finale dei cavalieri Templari. Tutto questo è vissuto da un signor nessuno. Un sem­plice uomo, che si può paragonare ai suoi coetanei dei tempi di oggi, un adolescente che sogna un lavoro avvincente, raccontato dai trovatori, dai preti o chi ne faceva propaganda allora. Dalla televisione, da internet, dai giornali, dai mass media di oggi. Anche se non necessariamente ben remunerato, ma avvincente, come il poliziotto, il detective, l'agente segreto odierni, il cavaliere, il Vescovo, il Re o la principessa di allora. Tutto scorre, nella vita e nella società di uomini e don­ne comuni, umili, ma inevitabilmente essi si incrociano con quelli famosi. Qui la storia d'amore che vi corre a fianco, appassiona o delude, a seconda delle vostre aspettative. Le problematiche di allora, in questo racconto, sono incredibilmente attuali; i lavori pericolosi e meno fortunati, spesso sottopagati, lo sfruttamento della prostituzione anche tra le mura domestiche, le raccomandazioni e il nepotismo, l'ignoranza, la cattiveria, ma anche la bontà, l'altruismo, il fervore religioso, ... l'amore ..., tutto questo forma il minestrone che ora è caldo e pronto, l'ho preparato per voi, mangiatelo e buon appetito! Dalla storia all'attualità di differente c'è solo il tempo. - Mauro Cascinelli

Chiudi questa Finestra