Lo Scoglio della Regina  
L. Gonnelli Books & Company

Ho letto “Lo scoglio della Regina” tutto d’un fiato, iniziando già con la sorpresa di trovare una protagonista femminile che non mi aspettavo. Sin dalle prime pagine l’autore riesce a far si che chi legge si trovi fisicamente dentro la storia tra la drammaticità del presente di Tilli (la protagonista) e la leggera nostalgia dei ricordi di un passato dove si incontrano persone e si intrecciano momenti di vita quotidiana nella Livorno del primo dopoguerra. La scrittura semplice ma ricca di sentimento a tratti divertente ed ironica, rende la lettura scorrevole e coinvolgente tanto che i compagni di gioco Irene, il “Bice”, Mario, la sorella Paola e Graziella, gli amici come Rocco e suo padre, i conoscenti come la rossa o la signorina Serbali, gli amici Ignazio e Federico diventano persone vive e ci si aspetta di incontrarle domattina. Così tra scogli e mare, attese, scoperte, gioie e sofferenze trascorre un’estate lunga una vita nel breve volgere di un giorno: dal mattino sereno, alla dolcezza della sera, al buio della notte. di Giovanna Dechecchi

Chiudi questa Finestra