Il dossier Nelson
di Luciano Lamberto Cini

1868. Il romanzo si apre con le avventure di una banda di sanguinari briganti nel sud Italia fedeli al governo borbonico e per questo considerati patrioti. La grande conoscenza che la banda Ciccone ha del territorio della Terra di Lavoro unita alla rete occulta di informatori rendono i ‘guerrilleros’ forti e temuti. Ma un fulmine sta per abbattersi sull’Italia appena unificata. L’odissea italiana di una agente segreto spagnolo, il capitano Pamplona, alla drammatica ricerca di un dossier che ha il potere di rimandare indietro la storia. Il Risorgimento rivisitato in una nuova prospettiva. Garibaldi era un agente della massoneria inglese? Le grandi vittorie dei Mille furono effetto di corruzione degli alti ufficiali borbonici? L’unità d’Italia fu decisa in un accordo segreto tra Francia e Gran Bretagna? I contrasti fra il Nord e il Sud della nazione, che paradossalmente si ripresentano oggi irrisolto dopo 150 anni.

Chiudi questa Finestra