LA STORIA >>    CHI SIAMO >>    Home-Page >>    SCRIVICI >>


Torna alla prima pagina << Vai al precedente :: Vai al successivo >>

Soirée à L'opéra, spettacolo del Circolo Masini

Pietro Mascagni
Posted on 18/08/2011 09:18:13



Il pubblico ha decretato il formidabile successo del concerto lirico proposto dal "Circolo Musicale Amici dell'Opera - Galliano Masini" il 2 agosto nell'ambito della manifestazione "Effetto Venezia" e svoltosi nel Teatro Ravel-Palazzo Huigens.
II chiostro dello storico e bellissimo palazzo offriva un effetto straordinario, un quadro quasi, con il pianoforte piazzato nel centro su un tappeto rosso, mentre il pubblico poteva dirsi la cornice che lo completava.
I pochi posti a sedere disponibili erano già stati occupati molto prima dell'inizio del concerto e quindi la maggior parte dei presenti si era dovuta accontentare di rimanere in piedi nel cortile e nel vasto ingresso del palazzo, oppure seduti per terra intorno al pianoforte o sugli scalini delle scale, altri ancora sul ballatoio che al primo piano circonda il chiostro, quasi fosse un loggione. Il presidente del Circolo, Franco Baldi, ha salutato (commosso) gli spettatori e ha ringraziato la Società Estra per il sostanziale contributo alla realizzazione del concerto. Inoltre non ha mancato di ringraziare il Maestro Mario Menicagli, Direttore artistico di "Effetto Venezia", per aver dato di nuovo al "Galliano Masini" l'opportunità di tornare a far parte del complesso e articolato programma della manifestazione.
Il professor Alessandro Rizzacasa aveva il compito di presentare il concerto e lo ha fatto da par suo, illustrando e spiegando i vari brani lirici inseriti nel programma della serata. Prima del concerto vero e proprio, la pianista professoressa Cristina Donnini ha fatto un regalo particolare ai presenti, una sorpresa gradita e apprezzata.
II 2 agosto ricorreva il 66° anniversario della morte di Pietro Mascagni, mentre quest'anno ricorre il centenario della prima dell'opera "Isabeau" avvenuta il 3 giugno 1911 al Teatro Coliseo di Buenos Aires. La Donnini ha eseguito una parte del lungo preludio dell'opera con impeto e passionalità, proprio come avrebbe voluto lo stesso Mascagni. La commozione era evidente tra il pubblico. Passando al concerto, il bellissimo e impegnativo programma era intitolato "Soirée à I'opéra", in linea con il tema di "Effetto Venezia" dedicato quest'anno alla Francia. Per questo motivo sono stati eseguiti brani tratti da opere di Bizet, Delibes, Gounod, Offenback, Saint-Saens e un brano tratto dal "Don Carlos" di Verdi che francese non è, ma l'opera gli fu commissionata da un impresario francese, la prima avvenne l'11 marzo 1867 all'Opéra di Parigi e il primo atto si svolge nella foresta di Fontainebleau.
Superbe le cantanti; la mezzosoprano Laura Brioli e la soprano Chiara Panacci (in ordine di entrata), erano accompagnate al pianoforte da una perfetta e sensibile Cristina Donnini. Un trio affiatato ove ognuna gareggiava per bravura e per professionalità.
Dovevano essere due parti, ma il pubblico ha "preteso" che il concerto non subisse interruzioni tanto era partecipe e coinvolto dalle melodie con le quali le tre artiste (che tra l'altro sfoggiavano abiti bellissimi) erano riuscite a catturarlo. Applausi, lunghi e calorosi al termine di ogni esecuzione come se volessero spingere la Donnini, la Panacci e la Brioli a continuare con le loro bravure all'infinito. Infatti i bis concessi sono stati la perfetta testimonianza di un grande successo, certo sperato dai dirigenti del "Circolo Masini", ma che li ripaga per l'impegno e per la preparazione del concerto, e che li esorta a fare sempre meglio.
In definitiva, ancora una volta, è stata la conferma della passione dei livornesi per la lirica.
II ruolo del "Circolo Musicale Amici dell'Opera -Galliano Masini" è proprio questo, cioè contribuire affinché questa passione rimanga viva nelle varie sfaccettature culturali di Livorno.
P. MASCAGNI




Back to Top segreteria@circoperamasini.com art.n°-88