LA STORIA >>    CHI SIAMO >>    Home-Page >>    SCRIVICI >>


Torna alla prima pagina << Vai al precedente :: Vai al successivo >>

Un caffé creativo per pensare in grande il cuore di Livorno

Giovanna D
Posted on 05/04/2010 19:44:40

Nell'ambito del percorso Pensiamo in Grande, promosso dal Comune di Livorno per la riqualificazione del Pentagono Buontalenti (per adesso un progetto virtuale ma che presto potrebbe diventare realtà poiché nell’Amministrazione è forte la volontà di riqualificare e rilanciare il cuore centrale della città di Livorno), l'associazione Lab.Lab (LABORATORIO LABRONICO) ha promosso per il giorno 26 febbraio un Caffè Creativo dal titolo “PENSIAMO IN GRANDE per costruire il nostro salotto cittadino”. un Caffè Creativo è un format di discussione in via di sperimentazione da parte dell'Associazione Laboratorio Labronico. Questo format prevede la formazione di tavoli aperti in cui i partecipanti, che siano essi cittadini e/o esperti, abbiano modo di esporre le proprie idee in base al tema della serata.
L'incipit alla discussione è lanciato nei primi 15 minuti dell'incontro da un personaggio conosciuto in città perchè sensibilmente legato all'argomento della serata che cercherà di stimolare e “stuzzicare” le menti dei presenti.
I partecipanti saranno liberi di portare proprie iniziative, di proporre istanze progettuali, consigli e idee più o meno strutturate che verranno poi avanzate nei confronti dell'amministrazione pubblica e dei soggetti direttamente interessati nella tematica in programma.
I dibattiti hanno una durata di circa un'ora, con una interruzione per un caffé e sono animati e stimolati da un facilitatore che raccoglierà i vari punti di vista e cercherà di stimolare pensieri innovativi e non convenzionali.
L'associazione, attiva da circa un anno sul territorio livornese, ha voluto grazie a questo appuntamento dare un'ulteriore possibilità ai cittadini di pronunciarsi sulla valorizzazione e sul futuro desiderabile del centro cittadino e invitarli a sviluppare degli scenari possibili e realizzabili. Il Caffé Creativo questa volta si è aperto con questa provocazione di Lamberto Giannini:
Una persona che non è centrata, che ha perso il suo centro è una persona che non c'è”
Sono stati molte le persone che sono venute a portare la loro contributo sulla valorizzazione del centro cittadino e in particolare della zona di Via Grande.
Le proposte sono state molto disparate, si spazzia da aumentare la pulizia e l'illuminazione in Via Grande, dal migliorare l'arredo urbano, alle aperture serali per bar e pub per vivacizzare la zona nelle ore serali, alle iniziative per attirare e guidare i turisti sulle bellezze poco esplorate di Livorno.
E' emerso con forza anche la necessità che l'Amministrazione Comunale si faccia carico di iniziative, spettacoli feste o quant'altro per catalizzare i giovani presso le zone del centro e non lasciare che questo compito venga svolto soltanto per iniziativa di attività private. Molti i giovani che hanno citato come esempio i luoghi cult di ritrovo, quali La Barrocciaia, Victor, la libreria Edison.
Molto è stato detto anche sui servizi turistici che Livorno dovrebbe garantire ai turisti in transito su Livorno: creazione di un punto di accoglienza con personale qualificato che illustri i possibili itinerari turistici, e indichi luoghi come i principali musei o le favolose chiese antiche e di vari culti che si trovano nella zona centrale, e non solo, della città.
E' stato proposto al Comune di sfruttare gli spazi pubblici a disposizione (ad esempio Fortezza e Cisternino e gli ex Macelli) per fare locali, luoghi culturali, mostre, arte, spettacolo, aggregazione e proprio a questo proposito è stato illustrato un'affascinante progetto sull'utilizzo dell'ex cinema la Gran Guardia: creare al suo interno una scuola riconosciuta di spettacolo-teatro-regia-doppiaggi etc.. che formi giovani professionisti del settore, e richiami studenti di tutta la toscana, nonché artisti e talent scout.
L'arte cabarettistica, musicale e artistica livornese andrebbe valorizzata visto i numerosi artisti, comici e giovani talenti che partecipano con successo a trasmissioni televisive come Xfactor, Amici, Zelig.
La provocazione lanciata da Giannini ha forse indirizzato i partecipanti verso l'idea di creazione di un centro cittadino più vissuto, da cui si viene attratti non solo per il singolo evento o la festa in programma in una certa data ma un luogo in cui le parole convivialità, sicurezza e tranquillità la facciano da padrone.


Back to Top giovannadilieto@hotmail.it art.n°-26