LA STORIA >>    CHI SIAMO >>    Home-Page >>    SCRIVICI >>


Torna alla prima pagina << Vai al precedente :: Vai al successivo >>

Gli uomini e le donne che verranno

A. Dechecchi
Posted on 11/10/2011 12:18:29


Oggi il problema è di scrivere qualcosa di non banale. Il quadro sarebbe davvero sconfortante, se non ci fosse la speranza, ultima a morire, che la storia ci insegna, in un domani migliore.
Le notizie si rincorrono allarmanti, la gente è confusa, ma apparentemente calma.
Il governo centrale che fino a ieri vantava. se non altro, la sua capacità di avere tenuto i conti in ordine; erano così in ordine da costringerlo, oggi, ha mettere in piedi la più imponente e dura manovra di bilancio della storia della Repubblica, manovra comunque insufficiente con conseguenti dimissioni.
Mentre Livorno è ancora intenta a godersi gli ultimi giorni d’estate e sembra non dare molta importanza alle questioni, il governo cittadino, dopo intense trattative (tipo calciomercato) trova gli uomini nuovi per ripartire dopo le ferie estive.
Per fare cosa ?
Il richiamo di Emanuele Rossi (IL TIRRENO del 14/9) sulla necessità che “le idee politiche “ prevalgano sulle “persone politiche” è chiaramente frutto del fatto che oggi non è così. Questo, come l’autoreferenzialità della classe politica denunciata ultimamente al programma televisivo L’infedele da Concita De Gregorio vale a Roma come a Livorno. Questo è il problema: un consenso sempre più incerto intorno a persone anziché ad idee. Come uscire da questo circolo vizioso? Secondo me per prima cosa, qualcuno autorevole o meno da pulpito istituzionale o politico dovrebbe cominciare a spiegare, in termini semplici, quali sono le cause della malattia di oggi, quale la cura, quali le conseguenze. Se si vuole davvero ripartire l’obiettivo è condividere, tra chi governa e chi delega, lo stato delle cose e di nuovi comportamenti da assumere.
Si continuano ad enunciare singole misure, parziali, che sembrano più una cortina fumogena sul problema di fondo, che è quello, non procrastinabile, di dire ai cittadini che dovranno cambiare molte delle loro abitudini e che il futuro dei loro figli è più incerto che mai. A Livorno, già da un po’ di tempo, si osservano schermaglie più o meno velate per la successione al Sindaco Cosimi. Per conoscere il nome del futuro Sindaco, parrebbe che si tratti di aspettare l’esito di una partita interna ad un solo schieramento, fino ad oggi autosufficiente. Ma sarà vero?





Back to Top redazione@gnaducato.com art.n°-103